Immagine

 

Verso il convegno internazionale di  Firenze 2017 “Quale illuminazione per le città storiche patrimonio dell’Unesco.”  

Il Club Rotary   Foro Italico ha rappresentato  il  7-8 maggio 2016, su iniziativa del Rotary Club di Urbino, la Città di Roma.

in questo importante progetto i Rotary presenti  nelle città coinvolte nel progetto si sono impegnati a  valorizzare e promuovere i siti dichiarati patrimonio  dell’umanità dall’Unesco , costruendo una rete di relazioni tra i club stessi.

 Il Rotary Club Roma Foro Italico è stato designato coordinatore della rete Romana per raccogliere  iniziative progettuali che altri Club Romani volessero proporre.

 

ALESSIAL'INCONTRO

Si è tenuto il 27 ottobre  la presentazione del progetto presso l'Hotel Fenix in Via Gorizia 5 in Roma. L'iniziativa,  di estremo interesse, è stata illustrata all'inizio della serata   dal presidente Alessia Caruso.. Il Presidente ha ricordato le tappe del progetto con il primo incontro ad Urbino nel 2013. Il Rotary Club di Urbino è stato l'ideatore dell'iniziativa e si è proposto come centro di tutto il sistema tanto da individuare fisicamente un luogo per una struttura permanente  a supporto di tutti I Rotary partecipanti. che  potranno fare riferimento e sarà di supporto per l'organizzazione dei futuri convegni.

Un grazie particolare all'ideatore del progetto Roberto Imperato di Urbino che continua nell'opera iniziata per il raggiungimento dello scopo del progetto.

ANDREA BOSSOLA ACEALa manifestazione è proseguita  con l'intervento del Direttore dell'ACEA ANDREA BOSSOLA  che ha illustrato la grande attività che  l'azienda quotidianamente svolge per illuminare la città e il piano di investimento sulla migrazione in corso dell'illuminazione stradale con tecnologia LED che consentirà enormi risparmi alla comunità  con tempi di ritorno dell'investimento estremamente limitati nel tempo.Il Dott Bossola ha poi illustrato  quanto si sta facendo per l'illuminazione dei monumenti e in particolare il Colosseo ed il Foro Romano.

 

 .

BATTAGLIA GIUSEPPE

 

Alla serata è intervenuto il Dott. GIUSEPPE BATTAGLIA Segretario Particolare dell'On Ministro Dario Franceschini Ministro dei Beni Culturali.

Il Dottor Battaglia ha lodato l'iniziativa  illustrata dai relatori ed ha spronato il Rotary a continuare pur soffermandosi sulle difficoltà da superare per mettere insieme tutti gli enti che sono coinvolti nel progetto e nella necessità di reperire, dopo aver ottenuto tutte le autorizzazioni, i fondi necessari.

 

 

 

 

 

EDOARDO ROBERTO

 

Il  Prefetto del Rotary Club Foro Italico Ing. EDOARDO ROBERTO ha illustrato la storia dell'iniziativa partendo dalla Convenzione sulla protezione del patrimonio culturale e naturale mondiale  sottoscritto a Parigi nel 1972 sottoscritto dai paesi membri dell'UNESCO.

Ha ricordato le tappe dell'iniziativa nel 2013  fu fatto il convegno ad URBINO dal tema Unesco città storiche patrimonio di pace.. Il convegno si proponeva come tema " Il TEMPO". Al termine del convegno tutte le delegazioni presenti approvarono la Dichiarazione di Urbino che impegnava i Rotary Club delle città e centri storici UNESCO "a essere di concreto aiuto al di sopra di ogni interesse personale".

Nel 2015 il Convegno venne svolto ad Istambul . In tale occasione si intendeva rafforzare l'impegno rotariano a intervenire con costanza e determinazione  per la conservazione e la valorizzazione dei centri storici a città storiche UNESCO. Il tema del convegno è stato  "Suoni e colori delle città storiche"

Nel 2016 vi è stato l'incontro preparatorio per la manifestazione che si terrà ad aprile 2017 a Firenze. Quesata volta sul tema "Quale illuminazione per le città storiche Unesco"

 ROLANDO ROBERTO

 E' poi intervenuto l'Ing. ROLANDO ROBERTO, in rappresentanza delle giovani leve imprenditoriali vicine ai  Rotari, per fare una prima disamina dell'importantanza della luce e della corretta illuminazione per l'architettura , la sicurezza e del modo di poter fruire dei monumenti anche di notte. Ha poi  dato una breve anticipazione delle tecnologie future che potranno integrasi con il patrimonio culturale a servizio dei cittadini e di tutti i turisti del mondo.

Percorsi nelle città storiche patrimonio dell'unesco studiati dai rotary  a servizio del turismo Rotariano di tutto il mondo dove popoli di culture ed etneie diverse possono ammirare la bellezza di tali manufatti.

La tecnologia IOT aiuterà molto nel futuro. L'ing. Roberto ha poi illustrato il progetta proposto dal Rotary Club Foro Italico prendendo come spunto il quartire di trastere  e la Volontà di adottare alcuni monumenti fra i tanti nascosti nei vicoli della Città di Roma.

 

 GAETANO CENCI

 E' poi intervenuto in conclusione  l'Arch GAETANO CENCI  con la relazione sul tema " Alla riscoperta di capolavori nascosti: Adottare una fantona". l'architetto Cenci ha illustrato i capolavori dell'Architetto Pietro Lombardi ed in particolare delle fontane che troviamo in molti rioni di Roma. Viene quindi propota la valorizzazione di tali fontane mediante una adeguata illuminazione ed una targa di adozione .In totale otto fontane per cui viene data precedenza la fontana della Botte in Trastevere punto di inizio di un percorso culturale .

 

 

 

 

 

DOMENICO RICCIARDI2

 

Nel corso della Serata è stato proclamato Socio Onorario del Rotary Club Roma Foro Italico  L'ing. Domenico Ricciardi per il grande merito e impegno professionale e per le importanti realizzazioni di ingegneria fra cui l'ultima in fase di ultimazione L'Acquario di Roma.

DOMENICO RICCIARDI1

 

 

 

L'Occasione è stata per l'ingresso di nuovi Soci.

LIANA TASCIOTTI2

 

Dott.ssa Liliana Tasciotti

LIANA TASCIOTTI1

 

 

 

 

 

 

 

 

 

ELISA OTTAVIANI2

 

Dott.ssa Elisa Ottaviani

 ELISA OTTAVIANI

 

 

 

 

 

MANCIA

 

ANNA MARIA MANCIA (assistente del Governatore ) e alla sua sinistra il Dott. Battaglia

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

GRUPPO RELATORI

 

Il saluto ai relatori da parte del Presidente Alessia Caruso

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Inseriamo di seguito galleria di immagini della serata.

 

  • 1
  • 10
  • 11
  • 12
  • 13
  • 14
  • 15
  • 16
  • 17
  • 18
  • 19
  • 2
  • 20
  • 21
  • 22
  • 23
  • 24
  • 25
  • 26
  • 27
  • 28
  • 29
  • 3
  • 30
  • 31
  • 32
  • 33
  • 34
  • 35
  • 36
  • 37
  • 38
  • 39
  • 4
  • 40
  • 41
  • 42
  • 43
  • 44
  • 45
  • 46
  • 47
  • 48
  • 49
  • 5
  • 50
  • 51
  • 52
  • 53
  • 54
  • 55
  • 56
  • 57
  • 58
  • 59
  • 6
  • 60
  • 61
  • 62
  • 63
  • 64
  • 65
  • 66
  • 67
  • 68
  • 69
  • 7
  • 70
  • 71
  • 72
  • 73
  • 74
  • 75
  • 76
  • 77
  • 78
  • 79
  • 8
  • 80
  • 81
  • 82
  • 83
  • 84
  • 85
  • 86
  • 87
  • 88
  • 89
  • 9
  • 90
  • 91
  • 92

Simple Image Gallery Extended